Gordon Brown spinge l'Europa a riconoscere ed accettare le unioni civili britanniche

Gordon Brown spinge l'Europa a riconoscere ed accettare le unioni civili britanniche

Il primo ministro Gordon Brown ha ammesso che sta spronando gli stati europei come la Spagna e la Francia a riconoscere le unioni civili in Gran Bretagna. Parlando con Johann Hari per un intervista alla rivista Attitude, Brown ha ammesso che sta negoziando con questi due stati ma vuole vedere riconosciuti i diritti gay anche in est ed ovest Europa.

"Vogliamo che i paesi dove non sono ancora riconosciuti, specialmente l'est Europa, li accettino e li considerino validi. Stiamo negoziando accordi con la Francia e la Spagna. Ma penso che si possa fare un passo ulteriore a questo. Quello che conta è che in Europa ci sia rispetto per i gay: questo è davvero importante. Sarà un percorso difficile e impiegheremo anni, ma non c'è mai stata una buona ragione per smettere di combattere.

E riguardo al rischio che il centro ricerche contro l'Aids possa non essere più costruito in Uganda a causa della legge che condanna duramente i gay, ha semplicemente sottolineato:

"Il punto è che questo rappresenta un aiuto a salvare vite umane"

Foto | Guardian

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: