Oggi Bologna, Cagliari, Catania, Milano e Napoli celebrano il gay pride

Una simbolica bandiera arcobaleno abbraccerà oggi tutta l’Italia con i Pride che si svolgono dal nord al sud della Penisola, isole comprese.

Oggi Bologna, Cagliari, Catania, Milano e Napoli celebrano il gay pride

Oggi un’onda rainbow percorrerà la nostra Penisola. A Bologna, Cagliari, Catania, Milano e Napoli, infatti, si celebrano oggi i Gay Pride locali, idealmente uniti per formare un’unica marcia che chiede ad alta voce uguaglianza di diritti. È per questo motivo che la piattaforma politica è comune a tutte e cinque le manifestazioni. In essa leggiamo:

Le forze politiche, i partiti e le istituzioni, da troppo tempo distanti e disattenti rispetto alla realtà sociale e civile del Paese, non possono più ignorare le nostre chiare e forti richieste di parità, dignità, laicità e libertà. L’evidente evoluzione del tessuto sociale e civile, la crescente sensibilità dell’opinione pubblica, le pressanti richieste delle istituzioni europee e le recenti sentenze delle supreme corti italiane indicano chiaramente la strada da seguire, in sintonia con alcuni punti dell’agenda storica del movimento LGBTQI italiano e internazionale.

A Bologna il concentramento è alle ore 14,30 presso il Parco del Cavaticcio (che, comunque, aprirà alle ore 12 con punti ristoro e musica). Il corteo partirà alle ore 16,30, percorrerà via Fratelli Rosselli, via Don Minzoni, piazza dei Martiri, via dei Mille, via Indipendenza e arriverà in Piazza Nettuno dove, sul palco, si alterneranno gli interventi delle associazioni LGBT bolognesi e quelle degli ospiti musicali. Alle 21, al Parco Nord, inizierà l’Official Pride Party.

A Cagliari l’appuntamento è alle ore 16,30 alla prima fermata del Poetto e il corteo poi camminerà per le vie della città terminano al vecchio Ospedale Marino. Il Pride di Cagliare è un momento di conclusione di un cammino durato quaranta giorni e che ha visto coinvolta tutta la regione, come leggiamo sul sito:

Una festa, un momento di libertà e pace aperto a chiunque, un corteo politico denso di significato che chiude più di 40 giorni di cultura, cinema, mostre, teatro, seminari e dibattiti: a Cagliari con la Queeresima, a Sassari con Diritti al Cuore e nel centro Sardegna con tante altre iniziative.

La festa di chiusura e di autofinanziamento del Pride della Sardegna sarà a seguito del corteo al chiosco “Chiringuito”, sul litorale del Poetto di Quartu S.E., proseguendo dopo il punto di conclusione del corteo.

A Catania, invece, l’appuntamento è alle 17,30 in Piazza Cavour per il Pride in Plus! come è stato definita questa festa dell’orgoglio omosessuale e transessuale. Il Pride catanese si concluderà in piazza Bellini e poi, dalle ore 23, si avrà la festa conclusiva al Pegaso’s Estate.

Il Milano Pride ricorderà Mario Mieli, il più importante pensatore ed attivista del movimento gay italiano, scomparso trent’anni fa. Il corteo partirà alle ore 16 in piazza Duca d’Aosta, percorrerà via Vitruvio, via Settembrini, via Dori, corso Buenos Aires e arriverà a Porta Venezia dove ci sarà un flash mob. Il Milano Pride 2013 si caratterizza anche per essere una parata ecologica: gli organizzatori, infatti, hanno lanciato l’invito a lasciare a casa i veicoli a motore.

La comunità lgbt napoletana e campana si ritroverà alle ore 17 in piazza Cavour e poi il Napoli Campania Pride 2013 partirà snodandosi per le vie della città fino a raggiungere via Partenope, nei pressi di Piazza Vittori.

Sempre oggi ci sono altri Pride in tutta Europa: Dublino (Irlanda), Helsinki (Finlandia), Londra (Regno Unito), Oslo (Norvegia), Parigi (Francia).

Buon Pride a tutt*!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: