Il cardinal Lozano Barragán smentisce le proprie dichiarazioni sui gay

Il caridnal Lozano Barragán smentisce le proprie dichiarazioni sui gayL'agenzia di stampa Zenit riporta che ieri il cardinal Javier Lozano Barragán, Presidente emerito del Pontificio Consiglio per la Pastorale della Salute, ha smentito di aver mai dichiarato che omosessuali e transessuali non entreranno nel regno dei cieli. Il cardinale, ribadendo che non spetta a lui giudicare le persone ma a Dio, spiega meglio il suo pensiero:

“È ciò che dice la Parola di Dio, non quello che ho detto io. Che un omosessuale in particolare non si possa salvare non l'ho mai detto, perché si può salvare. Molte volte non si è omosessuali per propria colpa, tutto dipende dall'educazione e dall'ambiente. L'unica cosa che posso dire è che perché ci sia una colpa grave, oltre ad essere necessaria la materia grave, c'è bisogno di piena consapevolezza e pieno consenso. Dove manca una di queste tre condizioni, non c'è colpa grave”.

Mi sembra particolarmente curioso, però, che l'agenzia Zenit lasci intendere che il putiferio che si è creato intorno alle parole di Lozano Barragán sia opera di “importanti agenzie informative”, mentre, invece il tutto è partito da un'intervista rilasciata dal porporato ad un sito ultracattolico (e noi siamo stati tra i primi a riportare la notizia, citando direttamente il virgolettato). Quindi o il cattolicissimo sito ha sbagliato o il cardinale ha detto quelle frasi. Liberissimo di ritrattare, ovviamente. Un po' meno condivisibile l'atteggiamento dell'informazione “cattolica” di voler dare (sempre) la colpa agli altri...

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: