La Cattedrale di Washington a festa per celebrare le sentenze pro nozze gay

Per oltre un’ora le campane della Cattedrale Nazionale di Washington, una delle chiese più importanti degli USA, hanno suonato a distesa per festeggiare le sentenze della Corte Suprema sul matrimonio egualitario.













Varie sono le iniziative che sono state realizzate per festeggiare le sentenze della Corte Suprema sull’incostituzionalità del Defense of Marriage Act e sull’illegittimità della Proposizione 8. Tra queste segnaliamo quella che ha coinvolto la Cattedrale Nazionale di Washington, una delle chiese più importanti di tutti gli Stati Uniti d’America.

Mentre i vescovi cattolici definivano la giornata delle sentenze come un evento tragico, la Cattedrale Nazionale di Washington, episcopaliana, faceva suonare a festa per quasi un’ora le campane per complimentarsi con la scelta della Corte Suprema. Inoltre nel pomeriggio è stato organizzato un momento speciale di preghiera per celebrare la gioia della comunità LGBT e di tutti coloro che lottano per l’uguaglianza dei diritti.

Gary Hall, decano della cattedrale, ha inoltre reso pubblico un comunicato in cui, oltre a felicitarsi per le sentenze della Corte Suprema, ha lanciato un appello a tutti i cristiani perché difendano il matrimonio – anche religioso – tra persone dello stesso sesso:

Moltissimi cristiani vivono le loro vite insieme a persone del loro stesso sesso e vediamo i frutti della loro fedeltà nelle nostre famiglie, nelle nostre chiese e nelle nostre comunità. Se riusciremo ad approfittare di questo storico momento per vedere più chiaramente come la loro fede contribuisce al bene comune, potremo camminare insieme ai nostri fratelli e alle nostre sorelle LGBT come un’unica comunità cristiana.

Quella della Cattedrale Nazionale di Washington è solo una delle moltissime espressioni di gioia che si sono tenute negli USA a seguito delle sentenze della Corte Suprema. Inoltre la Cattedrale Nazionale di Washington non è stata l’unica chiesa a far suonare a festa le sue campane, ma è senza dubbio quella significativa. Nota come la “casa nazionale della preghiera”, la Cattedrale Nazionale di Washington – imponente costruzione neogotica della chiesa episcopaliana (è la sesta cattedrale più vasta al mondo e la seconda chiesa più grande degli USA) – è un simbolo religioso di prim’ordine. In essa, per esempio, si sono celebrati funerali di stati di vari presidenti statunitensi, tra cui Dwight Eisenhower, Ronald Reagan o Gerald Ford. In questa cattedrale, inoltre, Martin Luther King tenne la sua ultima predica dal pulpito, prima di essere assassinato.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: