Esplosione di gioia dinanzi alla Corte Suprema USA che dice sì alle nozze gay

L'esultanza di quanti si battono per la parità dei diritti negli USA alla notizia delle sentenze della Corte Suprema a favore delle nozze gay.

Giornata storia quella di oggi negli Stati Uniti d'America, e non solo, per il grande passo in avanti compiuto per la parità di tutti i cittadini e le cittadine. Le due sentenze della Corte Suprema – quella che dichiara incostituzionale il Defense of Marriage Act e quella che definisce illegittima la Proposizione 8 – indicano la strada verso la piena libertà, come ha sottolineato il Presidente Barack Obama:

Le leggi del nostro paese vanno verso la verità fondamentale che milioni di statunitensi hanno nei loro cuori: quando tutti gli statunitensi sono trattati equamente, a prescindere dalla persona che amano o che li ama, siamo tutti più liberi.

Quando le sentenze della Corte Suprema sono state rese note c'è stato un vero e proprio boato della folla che attendeva trepidante la decisione. Una festa che commuove, come mostrano anche le foto che immortalano quei momenti.

Eccovi un po' di foto di questa intensa giornata per condividere la gioia della comunità lgbt statunitense. Intanto, facciamo nostre le parole di Antonio Rotelli, presidente di Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford.

È giunto il momento che il Parlamento italiano porti velocemente avanti l’iter legislativo delle proposte di legge che chiedono di aprire il matrimonio alle famiglie formate da persone dello stesso sesso e dai loro figli, perché il nostro Paese è ancora drammaticamente sordo alle richieste di uguaglianza e dignità sociale che i cittadini omosessuali avanzano.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail