Giorgia Surina a favore dei genitori gay

Giorgia Surina racconta il suo matrimonio con Nicolas Vaporidis e parla di famiglie etero e gay

Giorgia-Surina

Giorgia Surina ha rilasciato un'intervista per Vanity Fair nella quale racconta il suo amore per Nicolas Vaporidis e di come, tra loro, sia nato tutto in maniera inaspettata. Ora sono marito e moglie, ufficialmente:

"All’inizio non mi era simpatico. Forse anche perché, dopo essermi scottata, l’amore che sarebbe venuto me l’ero costruito a tavolino. I paletti erano: “Mai con un attore, mai con un romano, mai con uno più piccolo di me, mai con un Capricorno”. E Nicolas li buttava giù tutti"

E quando le chiedono se per lei è un problema la differenza d'età (lui è più giovane di alcuni anni, ndr), Giorgia risponde con sicurezza e onestà, raccontando anche dell'abilità di un suo amico gay nell'essere genitore:

"Non può e non deve essere un limite. Se uno non è maturo a 20 anni, probabilmente non lo sarà neanche a 50. L’amore, se amore è, per sua natura va oltre le differenze, tutte: di anni, sesso, colore, religione. E lo dico da cattolica convinta. Davanti a un amico omosessuale che in America sta crescendo meravigliosamente una bambina voluta e avuta da genitore unico, rimango stupita di quanto bello possa essere, e con diritto assoluto di rispetto. Ci chiameranno “strani”. Saremo soprattutto radiosi"

Via | Vanity Fair

  • shares
  • Mail