Reportage in chat gay nella giornata mondiale contro l'Aids

Reportage in chat gay nella giornata mondiale contro l'Aids Oggi è la giornata contro l'Aids. Ne abbiamo già parlato in alcuni post precedenti e proprio dal 1 dicembre andrà in onda uno spot ideato dal Ministero, per evitare la malattia. Ma il problema principale è la disinformazione di quella pubblicità, così soft nel linguaggio, nei termini, così vacuo da dimenticare l'unico alleato fondamentale: il preservativo.

Ed è appunto da quest'idea, del sesso occasionale e senza profilattico, che ho deciso di entrare in chat nei due giorni scorsi, per assistere e parlarvi delle reazioni avute dalle persone a cui ho proposto di fare sesso senza precauzioni. Il mio nick era "SenzaPreservativo"

Non esiste uno standard generico, ovviamente. Mi hanno scritto e risposto persone di qualsiasi fascia d'età, di qualsiasi stato civile, anche uomini sposati. Alcuni potevano sembrare stupiti di fronte alla mia richiesta, ma la cosa peggiore, è che altri apparivano realmente eccitati. Dopo il salto, la cronaca di queste ore, a contatto con gente stupida e incosciente, disinteressata della propria vita. Ragazzi/e, usate il preservativo!

HardSexRoma
: ha 28 anni, fidanzato da 3 anni con una ragazza che definisce "un po' noiosa e purtroppo fedele". Non si scandalizza quando gli dico che voglio fare sesso con lui senza preservativo. Anzi mi dice " io pure prendo tanti cazzi". Rilancio e gli chiedo se posso scoparmi la sua ragazza davanti a lui. La cosa lo ecciterebbe. Ha rapporti di sesso con 5 persone fisse, tutti sposati e che incontra in maniera regolare. Con ognuno di loro lo fa senza preservativo. Gli chiedo se ha paura delle malattie e mi dice "No, tanto sono sposati, non rischio".

Jim46: ha 46 anni, veneto, ed è sposato. Gli chiede se è disposto a fare sesso non protetto e ne è entusiasta. Ha una moglie, ma ha avuto altre storie di sesso. Mi dice di essere sano perché "è sposato" (la stessa risposta di prima, solo che invertita). E accetta di essere passivo e di non usare il preservativo anche se non ho le analisi ("Mi fido lo stesso... dai organizziamo allora?")

TraUomini: è un ragazzo di 27 anni, gay, nord Italia, e mi dice che lui è interessato ma solo se il tipo è affidabile e se gli porta le analisi. Gli dico che è noioso e lui ribatte che è "meglio noioso ma sano, che simpaticone e impestato". Non è fidanzato perché ama troppo il sesso per legarsi con qualcuno.

Raga25Roma: ha 25 anni, dice che scopa poco senza preservativo con chi non conosce... Io insisto che voglio farlo solo così. E lui mi risponde "ed è per questo che ti ho contattato!". Gli dico che sono fidanzato con una ragazza e che voglio farlo davanti a lei: "se per lei non è un problema per me è ok". Vuole incontrare, concludere... Alla domanda sul perchè vuole farlo senza goldone, sparisce...

Macho: 23 anni, romano. Dice che ama fare sesso e che quando scopa "non guarda in faccia nessuno". Ha la ragazza, ventenne e dice di non essere dichiarato. Indaga per capire se sono dichiarato o se frequento locali ("Vai alla gay street? E allo stadio?"). Mi chiede se sono sano. Gli dico si sì e lui "Ok, perchè sai per una scopata non voglio rimetterci la vita". Lo rassicuro ripetendo la stessa cantilena per la seconda volta. Gli basta "Ok, mica tutte le persone sono oneste come te. Sei da ammirare".

Moro43: napoletano, per prima cosa, dopo aver visto il nick mi chiede "Come mai questa coraggiosa scelta?". Coraggiosa... Non stupida, cretina o pazza. Coraggiosa. Lui ritiene fondamentale un rapporto di fiducia assoluta. "Per ora diciamo che il discorso mi interessa".

Mi33: 33 anni, di Milano, l'idea lo eccita moltissimo e addirittura mi propone di farlo in 3. Io insieme a lui e a un suo amico attivo. Mi fingo "preoccupato" chiedendo se sono sani. "Certo, e tu?". Gli dico di sì e gli domando "Perché, non ti fidi? Tu ce le hai le analisi?". Sparisce...

Foto | Tawny Rockerazzi

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: