Elisabetta Gardini, le trans come curiosità figlia della tv trash e la "pietas" verso queste debolezze umane

Elisabetta Gardini, le trans come curiosità figlia della tv trash e la "pietas" verso queste debolezze umaneElisabetta Gardini è tornata a parlare di transessualità: e dove se non dalle righe de "Il giornale"? Questa volta cerca di lasciarsi alle spalle la storia con Luxuria e la disputa sul bagno pubblico senza ovviamente tralasciare qualche frecciatina vaga ("Il gesto della toilette aveva soltanto un significato simbolico per ribadire che per me i sessi sono due: uomo e donna. Mentre per altri sono addirittura cinque: aspetto un testo chiaro che me lo spieghi").

Interrogata se sia a conoscenza del 'vizietto' di qualche altro parlamentare che ha una storia segreta con un transessuale, la donna nega e (giusto perchè si è lasciata alle spalle la storia con Vladimir) spiega:

"Se mi sta chiedendo se ho saputo o so di qualche ex collega che è andato o va a trans, le rispondo che no. Non lo so e non mi interessa saperlo. Sotto le coperte uno fa ciò che vuole. Una cosa che ho sentito dire soltanto a lui (Vladimir Luxuria, ndr) e forse all’onorevole Grillini. Per me il Transatlantico rimane tutto attaccato, senza trattino"

Invito la signora Gardini ad avvertirci se dobbiamo ridere su questo gioco linguistico...

Ammette anche che la televisione e i giornali sono sempre alla ricerca di verità boccaccesche e pruriginose da poter sbattere in prima pagina ("Esempio lampante di questo prurito sono le ossessive dieci domande rivolte a Berlusconi da Repubblica").

E infine, ecco la sua opinione sull'improvviso (?) amore scoperto degli uomini verso le transessuali:

"Credo che la curiosità verso di loro sia figlia, anche e soprattutto, del trash televisivo. Ma ripeto: le debolezze umane ci sono sempre state e occorre pietas, non torbida curiosità. Certo, a certe cose bisogna opporsi però. All’invadenza di una certa cultura sinistroide e strabica per cui se Povia canta una canzone in cui un gay ritorna eterosessuale è uno scandalo; se fosse accaduto il contrario sarebbe stata una festa"

Foto | Panorama

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: