Vandalismo omofobo contro una mostra fotografica a Parigi

Ogni giorno che passa la Francia si scopre sempre più omofoba: una mostra fotografica che promuoveva i diritti delle persone lgbt è stata vandalizzata.

L’onda omofoba nata in Francia intorno alle nozze gay non sembra avere fine. A farne le spese è stata la mostra Coppie immaginarie del fotografo Olivier Ciappa, che è stata praticamente distrutta.

In coppie immaginarie Ciappa ha fotografato persone eterosessuali, note al grande pubblico, come se fossero una coppia dello stesso sesso o costituissero una famiglia omogenitoriale. Tra queste coppie troviamo le attrici Anne Marivin e Axelle Laffont, Eva Longoria con la cantante Lara Fabian o i nuotari olimpici Florent Manaudou e Frédérick Bousquet. Quest’ultima foto ha avuto grande eco per via del fatto che gli sportivi in genere sono meno inclini a intraprendere campagne contro l’omofobia.

Le foto erano esposte all’aperto presso square du Temple, intorno all’edificio amministrativo del centro di Parigi. Lo scorso fine settimane sono state distrutte. Così riporta la stampa:

I visi di Les François-Xavier Demaison e d’Antoine de Caunes, riuniti in posa a letto, sono stati letteralmente stracciati. Il torso di Florent Manaudou di fronte a quello di Frédérick Bousquet, interamente scontornato a colpi di taglierino. Gli occhi di due mamme omosessuali che guardano il loro bambino bucati.

Un atto che non può essere annoverato tra quelli vandalici tout court, come ha sottolineato il sindaco Pierre Aidenbaum, per il quale l’atto dimostra “il livello di crudeltà dell’omofobia”. La condanna del gesto è arrivata anche dal sindaco di Parigi, Bertrand Delanoë (gay dichiarato) e anche da Anne Hidalgo, candidata alla sua successione.

Gli amici di Clickblog sottolineano come si tratti di una notizia che lascia dentro un velo d’amarezza e “non rende onore alla capitale francese e alla sua leggendaria accoglienza”.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: