Napoli Campania Pride 2013: finché morte non ci separi

Una campagna pro matrimonio ugualitario è stata lanciata a Napoli da Arcigay e Bellomunno, celebre impresa funebre campana.

Napoli Campania Pride 2013: finché morte non ci separi

In vista del prossimo Pride campano, che si terrà a Napoli il 29 giugno, Arcigay Napoli e Bellomunno, storica ditta partenopea di pompe funebri, hanno lanciato una campagna a favore del matrimonio ugualitario che passa inosservata.

Finché morte non vi separi è una delle frasi che si recitano nei matrimoni e che più colpiscono l’immaginario comune visto che sancisce una unione che dovrebbe durare tutta la vita e, in un momento così gioioso, fa riferimento alla morte. Giocando su questa frase, nella città simbolo degli scongiuri e del culto dei morti, si rivendica il diritto al matrimonio per tutti, fino a quando morte non ci separi, appunto.

Dicono da Arcigay Napoli:

Questo slogan, intenzionalmente dissacrante, accompagnato da un'immagine altrettanto ironica ed irriverente, è stato scelto dalla ditta specializzata in trasporti funebri per sottolineare il paradosso che contraddistingue la vita di tanti omosessuali a cui è ingiustamente negata la"livella" dei diritti.

Il riferimento è alla celeberrima poesia ‘A livella del principe Antonio De Curtis, in arte Totò.Inoltre

Il sodalizio tra Arcigay Napoli e Bellomunno è anche attestazione evidente che dare il proprio contributo alla giusta rivendicazione di diritti delle persone omosessuali e transessuali non solo è moralmente apprezzabile ma può avere anche un'interessante ed innovativo sviluppo economico […]Arcigay e Bellomunno rivendicano il diritto a un'esistenza in cui tutti siano davvero uguali, proprio come si è uguali nella morte.

  • shares
  • Mail