Gay Pride 2013 a Padova, Anna Oxa non canta perché troppo vicino a un cimitero

Curioso rifiuto da parte di Anna Oxa di cantare al Gay Pride di Padova

anna-oxa

Il 30 giugno 2013 si terrà il Gay Pride a Padova e Anna Oxa è stata invitata ad esibirsi per l'occasione. Si sa come buona parte del popolo Lgbt sia fan della cantante, reduce da polemiche sanremesi nei mesi scorsi. Eppure, l'artista ha rifiutato. Altri impegni precedenti? No, una sua personale teoria: il palcoscenico è troppo vicino ad un cimitero. Alessandro Zan, parlamentare padovano di Sel e ideatore del Pride Village, ha commentato così il tutto:

"Anna Oxa così offende la comunità gay. Gli artisti, gli scrittori, i giornalisti e i personaggi noti che decidono di partecipare al Village lo fanno con spirito di impegno civile, contribuendo a far crescere la cultura dei diritti contro l’omofobia. Questa assurda decisione di Anna Oxa rasenta un comportamento grave e privo di senso, frutto di un capriccio da star. Evidentemente Anna Oxa preferisce assecondare questo suo capriccio che dare il suo sostegno ai diritti dei tanti gay che da tempo la sostengono"

Questa sua convinzione la accompagna da anni nelle sue decisioni, come confermano anche nello stesso ambiente dello showbusiness. E così, niente Anna Oxa. Accetta volentieri l'invito Ivana Spagna che non sembra essere preoccupata di cantare vicino al cimitero di Arcella, a un centinaio di metri di distanza dal palco.

Via | Il Mattino

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: