Gay Pride Roma 2013, fermati sette appartenenti a Forza Nuova

Polemiche contro il Gay Pride anche da parte di Forza Nuova

Laura Boldrini e Josefa Idem all'inaugurazione del Palermo Pride

Ieri si è svolto il Gay Pride a Roma e durante il corteo, come ci ha raccontato il nostro Mik, una presunta suora ha tentato di fermare il tutto, sdraiandosi al centro della strada e tentando così il proseguimento della manifestazione. E' stata poi spostata e accompagnata ai lati della strada.

Chi ha provato anche a protestare contro il Gay Pride è Forza Nuova. Sette attivisti del gruppo sono stati fermati dalla Digos mentre erano impegnati a lanciare volantini al passaggio. Il tutto era stato fatto stampare poco prima in una tipografia poco distante. Quasi centomila biglietti di visita con la scritta "'L'unica famiglia", l'indirizzo del sito e il pensiero "Maschi selvatici non checche isteriche".

Tra i fermati anche un minorenne, tutti quanti sono stati poi rilasciati alla sera. Ogni volantino è stato sequestrato mentre il titolare della tipogafia denunciato.

Via | Unità

  • shares
  • Mail