Franco Grillini candidato a governatore in Emilia

Fervono i traslochi politici, in attesa delle future prossime elezioni regionali. Tra questi uno dei più impegnati e attivo militante del movimento glbt, Franco Grillini. Dopo una lunga traversata politica, tutta a sinistra e tutta a favore delle battaglie civili omosessuali in Parlamento e in particolare nell'associazionismo glbt, Franco approda ora nell'Italia dei Valori. Sarà infatti capolista alle regionali del prossimo anno in Emilia col partito dipietrista.

Si dice che questa nuova mossa voluta da Di Pietro e accolta da Franco, aiuterà l'IdV a trovare nuovi consensi a sinistra, sempre più orfana di rappresentanza istituzionale e senza un disegno comune per bloccare la destra. C'è anche un problema interno all'IdV dove qualcuno accusa Di Pietro di voler spostare il partito troppo a sinistra, con un ala destra pronta a traslocare verso i centristi di Casini.

Cosa ancora più importante, che ha sciolto ogni riserva, il voto a marchio omosessuale. Da tempo, singoli e militanti glbt non si vedono rappresentati da nessuno e l'esperienza politica di alcuni dirigenti omosessuali eletti in Parlamento ha fomentato più delusioni che altro. Franco, come oggi la Concia, è stato tra i pochi che, lontano dalla politica del proprio partito di appartenenza ha saputo ascoltare e praticare la lotta dei diritti glbt.

Delusione cocente fu per il popolo glbt, ai tempi del governo di centrosinistra, l'affossamento clericale sui DiCo e tutta quella giostra politica incapace a mantenere salda la propria proposta a favore delle coppie di fatto. Delusione cocente è stata, più recentemente, la bocciatura del governo di destra della legge Concia per combattere e punire l'omofobia.
Un elettorato, quello glbt, più sfruttato che ascoltato, finito in una terra di nessuno, apolide persino nel voto.
Ed ecco allora la svolta gauchista ma anche l'intento di dare una risposta alle delusioni dell'elettorato omosessuale da parte del partito di Di Pietro. Ce la farà Franco? Sarà sostenuto dai voti glbt? Potrebbe essere una bella e ottima sorpresa una eventuale vittoria di Grillini e si aprirebbero nuove strade di civile libertà nella regione dove è stato candidato. Un segnale che potrebbe aiutare altre regioni e fomentare nuova democrazia in un paese quasi addormentato.

Foto/4v4l0n42

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: