A Roma un convegno su "Omosessualità e psicoterapie"


Importante appuntamento domani, sabato 7 novembre, a Rom. Dalle ore 9.00 nella Biblioteca Nazionale Centrale in viale Castro Pretorio, 105, si terrà un convegno dal titolo: "Omosessualità e Psicoterapie". L'appuntamento è stato promosso dalla II Scuola di specializzazione in Psicologia Clinica della Facoltà di Psicologia 1 della Università Sapienza di Roma.

In questi ultimi anni il tema di cui si occupa il convegno è stato al centro di dibattiti spesso controversi, spesso guardato con diffidenza e con una errata sicurezza da parte di molti che vedevano nell'omosessualità un certo loro riscatto professionale; un atteggiamento degli operatori della salute mentale nei confronti dei loro pazienti omosessuali, che lasciava dubbi e parecchie polemiche.

Tanti i ciarlatani, fuori dalla serietà professionale, che hanno promulgato tei e avvalorato terapie fasulle e speso pericolose. Grazie al cielo, la stragrande maggioranza dei non ciarlatani, dei clinici professionisti, dei seri psicologi e psichiatri, ha potuto dibattere seriamente e dare un concreto impegno verso quanti vivevano e vivono l'omosessualità non sempre tranquillamente.

A parlarne, al convegno romano, saranno psichiatri e psicologi di molti paei, chimati a confrontari sulle cosidette "terapie riparative", ovvero quelle terapie psicologiche e comportamentali che i propongono, magari su richiesta dello stesso paziente, di modificare l'orientamento omosessuale.
Coordinatore del convegno, il professor Vittorio Lingiardi, docente e autore di molti libri in cui spiega l'omosessualità e come può essere vissuta con piena soddisfazione e tranquillità.
Parteciperanno anche due importanti psichiatri: l'americano Jack Drescher e l'inglese Annie Bartlett che presenterà i risultati di una importante ricerca proprio sull'atteggiamento degli operatori nei confronti dei loro clienti omosessuali. Subito dopo il convegno e una tavola rotonda, verrà proiettato il film documentario "Abomination".
Tante le istituzioni che hanno dato il loro patrocinio: Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, della Regione Lazio, della Provincia e del Comune di Roma, del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi e la collaborazione del Consiglio Regionale del Lazio, dell’Ordine degli Psicologi del Lazio e dell’Associazione Italiana di Psicologia.

Foto/fusion68k

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: