Gay Pride 2013 a Milano il 29 giugno, polemiche per il percorso

Polemiche da parte dell'ex vicesindaco Riccardo De Corato per il percorso scelto dal Gay Pride.

Gay Pride 2013, le date italiane ed europee

Sabato 29 giugno 2013, a Milano, si terrà il Gay Pride 2013. Ecco quale sarà il percorso: alle 16 ritrovo in Piazza Duca d'Aosta, continua in via Vitruvio, Settembrini, Doria, Buenos Aires​ e arrivo a Porta Venezia.

Il tragitto scelto, ovviamente, è già al centro di polemiche (quando mai non ci saranno?). Ecco le parole, questa volta di Riccardo De Corato, ex vicesindaco e oggi vicepresidente del Consiglio Comunale ed esponente di Fratelli d'Italia:

Ci auguriamo che il Comune non dia seguito a questa richiesta che bloccherebbe questa asta piena di esercizi commerciali in una giornata, il sabato, che è il momento della settimana più importante e atteso per lo shopping. Non solo verrebbe bloccata Buenos Aires, ma tutta la zona tra la Stazione Centrale e il Corso: infatti anche via Vitruvio e via Settembrini saranno percorse dal corteo gay. Così si rischia di far implodere il traffico in una giornata come il sabato che le famiglie milanesi dedicano agli acquisti. Per una manifestazione di qualche migliaio di persone - spiega De Corato - si rischia il caos viabilistico in tutta la zona tra Porta Venezia, la Centrale e piazzale Loreto. Ci auguriamo che Pisapia non assecondi questa richiesta che darebbe un altro duro colpo alle attività commerciali in un momento di grave crisi"

Via | Il Giornale

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: