Il principe Harry salvò un soldato gay da un gruppo di omofobi

James Wharton, ex militare dell’esercito britannico, ha raccontato che, quando si trovava in Canada nel 2008 per il suo addestramento, il principe Harry intervenne per salvarlo da un’aggressione omofoba da parte di un gruppo di soldati di un altro reggimento.

Quando James Wharton si trovava nell’esercito britannico in Canada il suo comandante era il principe Harry. E già solo questo poteva essere un fatto degno di nota. Ma in quel periodo, siamo nel 2008, avvenne qualcosa di più importante. Alcuni soldati di un altro reggimenti minacciarono Wharton, gay dichiarato, che raccontò al suo comandante quanto era successo. Il soldato, in lacrime, confidò al suo comandante di temere per la sua vita, visti gli atti di bullismo a cui era continuamente sottoposto.

Stando a quanto racconta James Wharton, il principe Harry prese sul serio la situazione e gli assicurò che avrebbe risolto la questione una volta per tutte. Harry parlò quindi prima con i soldati e poi con un suo superiore prima di tornare da Wharton per confermargli che tutto era stato risolto.

Conviene ricordare che James Wharton nel 2009 è stato il primo soldato apertamente omosessuale a comparire sulla copertina di Soldier, rivista delle forze armate britanniche (vedi foto a fine post).

Naturalmente la gratitudine del soldato verso il principe è grandissima, ma anche il Segretario della Difesa, Jim Murphy, ha lodato il comportamento di Harry, affermando:

Tutto il paese applaudirà il comportamento del principe Harry. Le nostre forze amate devono rispecchiare quella che oggi è la Gran Bretagna.

Trooper James Wharton sulla copertina di Soldier

Via | Daily Mail

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: