Catanzaro: gay 34enne ucciso per un'avance sessuale sgradita

Catanzaro: gay 34enne ucciso per un'avance sessuale sgradita La risoluzione dell'omicidio di Francesco Pavone, 34enne di Catanzaro, è avvenuta in pochi giorni. L'uomo era stato ritrovato morto nella sua abitazione dai carabinieri domenica scorsa e poche ore fa è stato fermato ed interrogato dalla polizia Waldir Scalzo, 27enne, di origini brasiliane, conosciuto dal ragazzo assassinato.

E infine, le forze dell'ordine sono riuscite a far luce sull'accaduto. I due, che si conoscevano già da anni, si sono incontrati nuovamente per caso sabato, si sono scambiati il nuovo cellulare: e il giorno dopo, Waldir ha chiamato Francesco chiedendogli aiuto e ospitalità per qualche giorno a causa della mancanza di denaro e luogo in cui vivere e di problemi di droga. L'uomo ha accettato ed è passato a prendere in centro: l'ha portato a casa sua e il brasiliano, dopo una doccia si è disteso per riposare. E' qui che sembra essere accaduto tutto. Un'avance non gradita da parte di Francesco, un tentativo di approccio finito male, rifiutato, che può aver creato anche disgusto. E da lì la reazione violenta di Waldir e la morte per stragolamente dell'amico che poco prima lo aveva accolto nella propria casa.

Ignato di aver fatto varcare la soglia di casa ed avere accanto a sè colui che, dopo poche ore, gli avrebbe tolto la vita senza alcuna esitazione. Per un avance non voluta.

Foto | Tippiti

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: