Gli amori saffici di George Sand

La grande scrittrice ebbe indubbiamente molti amori eterosessuali (da Alfred de Musset a Frederic Chopin), ma nella sua intensa vita sentimentale non mancarono appassionate relazioni con altre donne.

George Sand

La figura di George Sand giganteggia non solo nell’Olimpo della letteratura francese ma anche nell'immaginario collettivo. L'autrice di Indiana esercita infatti ancora il fascino frastagliato e ventoso delle grandi eroine dei romanzi d’appendice. Volitiva, inarrestabile ed irresistibile, la Sand ebbe una vita mossa, inquieta, perennemente lanciata al galoppo. Molto si parla e si scrive dei suoi amori eterosessuali, trascurando quasi del tutto le sue appassionate relazioni omosessuali, prima fra tutte quella con la celebre attrice teatrale Marie Dorval. Un incontro avvenuto dopo una rappresentazione e divampato in un’affocatissima liaison di cui ci rimangono lettere che non lasciano dubbi sulla natura del loro rapporto.

Prese l’una dell’altra, le due donne allestirono insieme "Cosima", un dramma che la scrittrice francese aveva scritto e concepito per l’amante. Per comprendere fino in fondo l’intensità di quel loro amore, nato quasi per caso, basta affidarsi alle parole che la Sand scrisse d’impeto alla Dorval in una toccantissima lettera:

Che sia a teatro o nel tuo letto, se non voglio impazzire devo correre a baciarti.

Via | Reviewsandramblings

  • shares
  • Mail