Festa gay alle piscine Saini di Milano l'8 giugno 2013 con ospite Francois Sagat: polemiche

La serata prevista per l'8 giugno 2013 a Milano è al centro di forti polemiche

piscine-saini

Questa sera, 8 giugno 2013, si terrà una serata gay alle piscine Saini di Milano. Potete vedere la locandina ad inizio post. Se la notizia non sorprende affatto (ci sono serate Lgbt a Milano come in tante altre città d'Italia, qual è il problema?), qualcuno è rimasto particolarmente colpito dalla vicenda, a tal punto da aprire una polemica e criticare il sindaco Pisapia.

Ecco le parole di Max Bastoni, consigliere comunale:

"Che il sindaco Giuliano Pisapia avesse debiti elettorali da pagare alla lobby omosessuale lo sapevamo da tempo, ma che arrivasse a concedere uno dei migliori impianti sportivi della nostra città per feste hot-gay non possiamo proprio accettarlo. La piscina Saini è meta di famiglie e bambini e tale deve rimanere: non è assolutamente ammissibile che venga utilizzata per bisbocce di questo genere. Trasformare queste sedi in night club a cielo aperto ci fa venire il voltastomaco

A questo attacco ha risposto l’assessore Pierfrancesco Maran, facendo presente che questa non è affatto una "novità", anzi si svolgono da anni e anni, anche prima del sindaco Pisapia, quando c'era Letizia Moratti:

"L’unica cosa indecente qui è la polemica della Lega. Che per solleticare qualche istinto dal sapore discriminatorio e omofobo, non esita a ricorrere al campionario di beceri riferimenti che speravamo dimenticati. Ma Milano è una città accogliente e libera. L’uscita della Lega è tanto più assurda se si pensa che la stessa festa si ripete alla Saini ormai da anni, anche sotto le passate amministrazioni"

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: