Pinguini gay e libri vietati: intervista a Massimo Fenati, creatore di Gus & Waldo

Il libro dell'amore di Gus

Qualche tempo fa il nostro Desperate GayGuy ci ha segnalato la notizia che in America un libro sui pinguini gay è il libro più vietato del 2009. Non così in Italia (una volta tanto!): Il libro dell'amore di Gus & Waldo, infatti, pubblicato dalla Tea Edizioni, non solo è stato pubblicato ma ha anche avuto un buon successo di pubblico.

Di Gus e Waldo abbiamo parlato diverse volte su Queerblog. Ora, approfittando del fatto che l'autore, Massimo Fenati, si trova in Italia (lui è italiano ma vive in Inghilterra) per parlare del suo lavoro, lo abbiamo intervistato sia sulla storia del libro vietato sia per sapere cosa ne pensassero Gus e Waldo del tutto.

Prima di lasciare la parola a Massimo (che ringraziamo per averci inviato alcune immagini dei pinguini che accompagnano questo post) invitiamo i nostri lettori – soprattutto quelli di Bologna e dintorni – all'incontro con lui che si terrà al Cassero domani, martedì 27, alle ore 21,30, proprio per parlare di Gus e Waldo.


Il libro dell'amore di Gus
Il libro dell'amore di Gus
Il libro dell'amore di Gus
Il libro dell'amore di Gus

Come ti spieghi che un libro sui pinguini gay sia il testo più vietato del 2009?
Io credo che la storia del libro bandito in America (che io conosco e che è assolutamente tenero, delicato e perfettamente adatto all'infanzia, e per di più basato su una storia vera!) sia il frutto delle contraddizioni radicate nella società americana. Se da un lato conosciamo le città cosmopolite sulla East Coast e sulla West Coast dove vive un tipo di popolazione matura e mentalmente aperta, dall'altro lato noi tendiamo spesso a dimenticare che la stragrande maggioranza degli americani vive all'interno, spesso in posti dimenticati da Dio, dove tutto è molto più provinciale e più sclerotizzato. Ho sentito di recente la notizia che il 98% degli americani non possiede un passaporto. Trovo sconvolgente pensare che tutti quei milioni di persone non siano mai uscite dal proprio confine per confrontarsi con realtà diverse dalla propria. E l'ignoranza crea paura, la paura crea intolleranza. Per cui anche un libro così innocuo (anzi, istruttivo!) come And Tango Makes Three è stato messo “al rogo” in posti dove questa è la mentalità corrente.

Non voglio dire che anche in Europa non esista l'intolleranza, ma credo che il vecchio continente sia un posto dove quantomeno non si arriva ad atti così ingiusti ed assurdi. Io ho un sacco di amici etero, sia in Italia che qui in Inghilterra, che leggono i libri di Gus & Waldo ai propri bambini e credo che poter far crescere un essere umano privandolo di questi pregiudizi, mostrandogli la realtà per quello che è, sia l'unico mezzo per sconfiggere intolleranze e odi in futuro.

E di questa situazione cosa direbbero Gus & Waldo?
Gus & Waldo hanno un grosso senso dell'umorismo, per cui penso che se capitasse a loro di avere il proprio Libro dell'amore bandito da qualche scuola o biblioteca italiana, ci farebbero una risata sopra e poi si rimetterebbero a mangiare pane e Nutella davanti alla tivù... Hanno un bel pelo sopra lo stomaco quei due, anzi... una bella piuma!

D'altronde nella lista dei libri più banditi d'America c'è anche Harry Potter perché “promuove la stregoneria”. C'è bisogno di aggiungere altro? O vogliamo farci una grassa risata e tirare avanti? L'umorismo è spesso un'arma molto potente, ed io cerco di sfruttarla al meglio con Gus e Waldo.


Il libro dell'amore di Gus
Il libro dell'amore di Gus
Il libro dell'amore di Gus
Il libro dell'amore di Gus

Sul finire del Libro dell'Amore il dottor Cama Leonte dice a Gus & Waldo che la natura ha le sue regole: i pinguini sono monogami e quindi loro non si possono lasciare... In molti sostengono invece che sia contro-natura che due esseri (persone o pinguini!) dello stesso si amino... Ci vorrà ancora molto, secondo te, perché non si faccia più ricorso a questo contro-natura?
Ahimé penso che la scusa del “contro-natura” durerà moooolto a lungo. Di fatto è la cosa più erronea che si possa usare nell'argomentare la propria omofobia: è proprio madre natura che ci insegna che tutte le specie animali hanno relazioni e/o comportamenti omosessuali. Dai pinguini ai fenicotteri, dalle scimmie ai delfini, ormai è comprovato che l'omosessualità esiste nel mondo animale. E non è di certo mal tollerata! Ed in particolar modo i pinguini, animali per l'appunto monogami, dimostrano che se sono gay si scelgono il compagno e se lo tengono per la vita. Una meravigliosa lezione di amore che ci viene da madre natura.

In inglese abbiamo il seguito de “Il libro dell'amore” di Gus & Waldo (Book of fame e Book of sex). Li vedremo in Italia?
Sì, c'è in programma di tradurre e pubblicare anche gli altri libri di Gus & Waldo in Italia; la tempistica non è ancora definita, ma prima o poi anche gli altri volumi usciranno su suolo italiano. Nel frattempo sto lavorando al progetto dei cartoni animati, per cui ho lanciato il primo cortometraggio ufficiale di Gus & Waldo alla Mostra del Cinema di Venezia a settembre. Si tratta di un promo per una ditta di sottotitolatura per film.


Il libro dell'amore di Gus
Il libro dell'amore di Gus
Il libro dell'amore di Gus

Massimo Fenati
Il libro dell'amore di Gus & Waldo
TEA, 2008
pp. 96, euro 8,00
illustrato

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: