Il Congresso Usa approva la legge contro l'omofobia

Il ragazzo nella foto qui di lato è Matthew Shepard, il ragazzo americano che nel 1998 fu ucciso da due giovani che lo avevano preso di mira in quanto omosessuale. In sua memoria è stata ribattezzata Matthew Shepard Act la legge contro il crimini omofobici in discussione negli Stati Uniti.

Proprio ieri il Senato, con 68 voti favorevoli e 29 contrari, ha approvato il pacchetto di norme che comprende anche questa legge, dopo che la Camera dei rappresentanti aveva dato il suo sì l'8 ottobre. Adesso manca solo la firma del presidente Barack Obama, che è ovviamente pronto a sottoscriverla.

Negli ultimi 10 anni sono stati numerosi i tentativi di approvare una norma di questo tipo, ma i repubblicani erano sempre riusciti a bloccarla, mentre il presidente Bush aveva minacciato di porre il proprio veto a un eventuale progetto.

La legge fornisce alla pubblica accusa nuovi strumenti di indagine quando si sospetta che il crimine sia stato motivato dall'odio verso le persone omosessuali o da altri motivi come l'identità di genere, l'etnia, la religione o la disabilità. L'America è proprio lontana.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: