Al Palermo Pride 2013 parteciperanno la Presidente della Camera e la ministra per le Pari Opportunità

Josefa Idem, ministra per le pari opportunità, ha annucniato che prenderà parte al Pride nazionale di Palermo insieme alla Presidente della Camera Laura Boldrini

Josefa Idem dice no alle coppie di serie B. Ma non parla di matrimoni gay

Josefa Idem, ministra per la Pari Opportunità, ha fatto sapere che sarà al Pride di Palermo insieme alla Presidente della Camera, Laura Boldrini:

Ho deciso di partecipare con Laura Boldrini al pride nazionale a Palermo. È necessario un forte impegno nazionale e europeo per garantire parità di trattamento e dignità delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali.

Secondo la ministra c’è bisogno di

interventi normativi finalizzati a contrastare l’omofobia e la transfobia e a riconoscere i diritti delle coppie dello stesso sesso, seguendo le autorevoli sollecitazioni che sono state espresse dalla Corte Costituzionale e dalla Corte di Cassazione. In questo quadro intendo rivitalizzare, insieme agli enti locali, quelle best practice che hanno condotto, in alcuni comuni, all’istituzione dei registri delle unioni civili, in modo tale da consentire alle coppie dello stesso sesso, prima di un intervento normativo a livello nazionale che regoli in via definitiva la materia in linea con i canoni europei, un primo riconoscimento di tali vincoli affettivi.

Alessandro Zan, deputato di Sinistra Ecologia Libertà ha affermato in merito:

Domani in Commissione Giustizia alla Camera sarà calendarizzata la legge contro l’omofobia. Alcuni parlamentari hanno anche presentato una proposta di legge per il matrimonio che vorremmo portare avanti: non si capisce perché questo tipo di contratto non possa essere esteso a persone delle stesso sesso. In Parlamento comincerà una dura battaglia per dare il via a una nuova stagione.

Via | Il fatto quotidiano

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail