"Nuvole e arcobaleni" a Roma: i fumetti lgbtqi spiegati in un saggio


Dagli albori del gay comic americano degli anni Dieci del Novecento, alla lunga genealogia dei figli di Tom of Finland, che dagli anni Sessanta arriva fino a oggi. Una storia alternativa dei supereroi, tra allegorie politiche e consapevolezza lgbtqi. Poi, tra transgenderismo e omoerotismo, la grande tradizione del fumetto giapponese. Spazio, infine, alla produzione europea, con attenzione a ciò che accade in Gran Breatagna, Germania, Francia e Spagna, fino ad arrivare all'Italia, da Lupo Alberto a Kappa Edizioni.

E' ampio, coinvolgente, documentato e prezioso il saggio "Nuvole e Arcobaleni. Il fumetto GLBT" di Susanna Scrivo (giovane studiosa catanese che abbiamo avuto occasione di presentare e intervistare su Queerblog), pubblicato da Tunué Editori dell'Immaginario, con un bel contributo di Helena Velena.

Oggi, alle ore 19.00, il libro viene presentato a Roma, alla presenza dell'autrice, negli spazi della libreria Cybertuba, al quartiere Pigneto. L'incontro ha l'obiettivo di "parlare della narrativa grafica attraversata da differenze sia culturali sia sessuali, che tenta di spostare e abbattere i confini canonici". Consigliamo l'incontro (e la lettura) sia agli appassionati di comics che a chiunque sia curioso di gettare uno sguardo non convenzionale alla cultura gay, che viene affrontata da Scrivo seguendo aspetti forse meno noti ma non meno illuminanti di tanta letteratura e cinema più celebrati.

  • shares
  • Mail