Nordafricani aggrediscono due lesbiche: "Da noi vi lapideremmo"


Ci sono intolleranze incomprensibili che arrivano da chi dovrebbe salutare e fare propria la libertà altrui, proprio perché fuggito da un paese ha poi chiesto accoglienza e comprensione a un altro paese che lo ha accolto. Le regole valgono per tutti, così come valgono le scelte e le condiioni di vita che ognuno intende vivere in uno Stato dalle radici libere come il nostro. Quel che è accaduto l'altra sera a Padova, in zona Portello, ha perciò un sapore amaro, che non necessità di altra discriminazione e razzismo, ma deve far riflettere gli autori.

Teatro dell'accaduto un bar gayfriendly della zona del quartiere Portello di Padova. La compagna di una ragazza di origini brasiliane, magari per un drink in più o forse per far ingelosire semplicemente la sua ragazza, fa un po' la mielosa con un'altra, suscitando le ire dell'innamorata. Le due donne discutono animosamente fuori da locale. Alla contesa si unisce un gruppo di nordafricani che invece di sedare la lite, scaraventa una delle donne a terra riempiendola di improperi.

"Al nostro Paese queste cose vengono punite con la lapidazione", ha sentenziato uno degli aggressori per poi andarsene sputando verso le due ragazze. Insomma, un brutto episodio di intolleranza da parte di persone che vivono quotidianamente la fatica di essere accettati, di farsi una vita dignitosa per loro stessi e le loro famiglie.

Non pensiamo affatto che chi ha una cultura diversa dalla nostra, intenda far valere la propria e non magari integrarla con quella in cui vive. Speriamo sia un episodio non replicabile e soprattutto che le cittadine lesbiche come i cittadini gay o le transessuali ora non debbano guardarsi anche da quanti sono da sempre difesi nella loro cultura e nella loro vita, proprio dala comunità glbt.
Spiace che si pensi che certe pratiche arcaiche, certe pene che dovrebbero scomparire dala terra, vengano invocate per dettare una subcultura di morte e persecuzione. Siamo convinti, lo ripeto, che quel brutto gesto di intolleranza sia soltanto un episodio che tocca pochi in un altro mare di umanità fatta anche di magheribini e di altri popoli che vivono serenamente ne nostro paese.

Foto/Stefano Moscatelli

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: