Far circolare i libri queer: l'associazione culturale La Jungla

Far circolare i libri queer: l'associazione culturale La Jungla

Ho scoperto per caso l'iniziativa La Jungla, associazione torinese che si occupa della divulgazione della cultura queer. Soprattutto si occupa dea diffusione della cultura glbtqqi facendo girare (bookcrossing) libri a tema. Abbiamo contattato le ragazze dell'associazione rivolgendo loro alcune domande in modo che anche i lettori di Queerblog possano conoscere quest'esperienza e, magari, diffonderla nelle varie zone in cui vivono.

Cos'è La Jungla e come nasce?
La Jungla è un'associazione culturale queer. È nata da un gruppo di amiche con l'idea di creare un circuito di bookcrossing a "tematica" a Torino. Una volta "in ballo", il coinvolgimento è stato tale da portarci ad organizzare alcune manifestazioni al di fuori del bookcrossing. Un esempio potrebbe essere l'UniPRIDE, giornata di sensibilizzazione contro l'omofobia svoltasi presso l'Università degli Studi di Torino che ha visto coinvolto anche don Franco Barbero[vedi foto dopo il salto, ndr].

Un gruppo che si occupa di cultura Queer: come vi vedete nel panorama glbt italiano?
Siccome siamo un'associazione che si è costituita da poco, è difficile dirlo con precisione. A livello regionale ci sentiamo abbastanza inserite, grazie a molte collaborazioni con enti ed altre associazioni. A livello nazionale... dateci tempo!

Don Franco Barbero parla ai ragazzi dell'associazione La Jungla

In due parole potresti spiegare cos'è il Bookcrossing?
Il bookcrossing consiste nella “liberazione” dei libri: questi vengono lasciati in luoghi pubblici facilmente accessibili perché chi li trova possa leggerli e poi lasciarli in un altro posto. In questo modo si spera di diffondere cultura. Nel nostro caso i libri sono tutti queer e i luoghi di “liberazione” sono un po' più controllati, per evitare che facciano una brutta fine... serve spiegare il motivo?

Spesso si dice che la realtà queer si ghettizza: non si corre questo rischio puntando sul far circolare “libri gay”?
Affatto! Appunto perché noi liberiamo libri a tematica queer, non vogliamo assolutamente ghettizzarci, bensì raggiungere un pubblico il più vasto e composito possibile.

Sul vostro sito ho trovato la Wiqueerpedia: cos'è?
La wiqueerpedia altro non è che la sorella col boa di struzzo della famossissima wikipedia! È nata per cercare di dare una definizione chiara di termini che normalmente non lo sono per tutti, a volte neanche per gli “addetti ai lavori”. Abbiamo cercato di renderla più sintetica e cristallina possibile perché la maggior parte della gente possa leggerla e chiarire i propri dubbi anziché crearsene di maggiori.

Secondo te, quali sono i libri queer più interessanti degli ultimi anni?
I più interessanti? ...bella domanda! È un giudizio personale, ma la responsabile del progetto bookcrossing tiene sul comodino: L'ordine della quercia velenosa, La pioggia prima che cada, La linea della bellezza e il dolcissimo volumetto di Massimo Fenati Il libro dell'amore di Gus & Waldo.

In che cosa vedremo impegnata La Jungla prossimamente?
Per ora La Jungla collabora col Coordinamento Torino Pride, progetta la seconda edizione dell'UniPRIDE e cerca di espandere
il progetto bookcrossing recuperando ovunque sia possibile libri queer!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: