Svezia: l'uomo se vorrà potrà scegliersi un nome da donna ( e viceversa)

Svezia: E l'uomo se vorrà potrà scegliersi un nome da donna
Tutto è nato da un trans svedese che ha deciso di usare un secondo nome (femminile). Il fisco però non ha gradito e ha continuato a lamentarsi della cosa, non accettando che qualcuno, maschio all'anagrafe, potesse avese un nome di donna. Jan/Madelaine, la diretta interessata, si è rivolta al tribunale che ha stabilito una sentenza storica: gli uomini possono usare nomi da donna e viceversa.

E ciò non è solo valido in questo caso bensì per tutti quanti, con la possibilità di scegliere quale nome (se femminile o maschile) uno si vuole scegliere " a patto che non provochi disgusto a malessere". Soddisfazione totale, ovviamente, da parte di Jan/Madelaine che ha vinto sotto ogni punto di vista. Perciò se domani un George qualsiasi volesse, potrebbe cambiare il proprio nome... per esempio in Cameron: diventando come in foto, Cameron Clooney! E voi amici/che vi cambiereste il nome? Perchè io sto pensando a come mi starebbe quello di Brenda... o Gabrielle... Voi?

Grazie al nostro Robo per la foto!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: