Un inverno caldo per il movimento, non solo per le temperature!!


Ieri a Roma, nella sede della CGIL nuovi diritti del Lazio, si è tenuta una riunione alla quale hanno partecipato le più rappresentative realtà glbt italiane.

Quella di ieri era la prima riunione nazionale che si teneva dopo gli stati generali del 30 settembre, quella

invocata a gran voce da un gruppo d’intellettuali vicini al movimento” con una lettera aperta intitolata “Diversi ma non divisi”

. La primariunione dopo la diatriba sulla location più "giusta" per il Pride nazionale 2007.

Mentre aspettiamo dei comunicati unitari che spieghino che strada sta prendendo la comunità italiana vi diamo qualche accenno approfittando del resoconto che Giorgio Morelli di DiGayProject fa sul loro sito

Tutti gli interventi hanno sottolineato la necessità, in questa particolare fase politica italiana di una strategia condivisa che azzerasse, facendone tesoro, la conflittualità che ha caratterizzato il Movimento GLBT nello scorso 2006 a seguito della constatazione che l’auspicato “governo amico” non si è rivelato tale. La comunitàsarà in piazza già nei giorni prossimi non appena si conoscerà il testo della proposta di legge governativa sulle coppie di fatto. E’ stata inoltre decisa la data di una Manifestazione Nazionale a Roma il prossimo 10 marzo contro le insoddisfacenti scelte di governo per l’affermazione di pari diritti e dignità delle persone GLBT.

Molto utile ci sembra anche il resoconto di Andreas Martini per Gay.tv

LA QUESTIONE DI DOVE SVOLGERE IL GAY PRIDE 2007 : soluzione non tanto scontata: Roma sarà la vera protagonista di quest’anno di mobilitazioni sul tema delle unioni civili e con il Pride nazionale unitario 2007 previsto per il 9 Giugno. Bologna ospiterà invece il Pride nazionale del 2008.

Inziamo a preparare le scarpe comode la piazza ci aspetta!!

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: