Paris Hilton fischiata dai gay milanesi al Borgo

Paris Hilton ovvero l'inutilità fatta persona (e personaggio). La biondissima ereditiera - diseredata, forse giustamente, dal nonno - deve farne ancora di strada, e imparare a comportarsi, se vuole essere considerata un'icona, gay, titolo che ultimamente viene distribuito con eccessiva generosità.

Domenica sera, a Milano, Paris si è esibita (?) in uno show davvero imbarazzante, a quanto raccontano i testimoni oculari presenti al Borgo, per la serata Join the gap della domenica, organizzata dal Cig-Arcigay Milano. Invitata sul palco Paris è stata incapace di spiccicare una parola che non fosse "Dance, dance! I love you, I love you! Do you love Lady Gaga? Do you love Bob Sinclar?".

Incalzata dalla drag queen padrona di casa, Paris non è riuscita a dire nulla contro l'omofobia, nonostante il suo intervento fosse stato già concordato; e poi si è persino rifiutata di reggere un cartello con su scritto "Stop Homophobia".

A quel punto la misura è stata colma: il pubblico l'ha fischiata e insultata e la presentatrice l'ha invitata gentilmente ma con fermezza a scendere da quel palco, su cui comunque non si sarebbe esibita in nessuna attività artistica se non sorridere e dire scemenze. Dopo un po' la Hilton è tornata chiedendo scusa, ma ormai la frittata era fatta. Anche per essere oche bisogna dimostrare un po' di professionalità.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: