Diverso da chi? Famiglie, omofobia e coppie di fatto su Rai Tre

Diverso da chi? Famiglie, omofobia e coppie di fatto su Rai 3Come vi avevamo annunciato, oggi la trasmissione Cominciamo bene estate di Rai3 ha parlato di omofobia, coppie di fatto, famiglie, omogenitorialità. Il titolo della puntata è stato Diverso da chi?, non molto originale a dire il vero. In studio presenti Paola Concia, Vladimir Luxuria, Martina Castellana, Aurelio Mancuso, Italo Bocchino, Rocco Buttiglione e, in collegamento da Milano, Annamaria Bernardini De Pace. Nella seconda parte della trasmissione è intervenuto anche Tommaso Giartosio.

La trasmissione mi è sembrata ben strutturata e ben condotta, soprattutto per il fatto che si è evitato di parlarsi addosso e di gridare (a questo proposito è da notare la ferma posizione di Michele Mirabella che ha rimbrottato Aurelio Mancuso che a tutti i costi voleva interrompere Buttiglione).

Ho apprezzato la capacità di ascoltare che si è instaurata tra i partecipanti (ad eccezione di Buttiglione che si è presentato in maniera monolitica e così è rimasto, arrivando perfino a dire che l'articolo 3 della Costituzione – Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali – si riferisce alle bocciofile e non alle famiglie!). Più di tutti ho apprezzato l'intervento di Giartosio che ha parlato della propria esperienza di gay che, con il compagno, vuole un figlio, come anche gli interventi dei telespettatori che hanno portato spaccati di vita vissuta.

Credo che se di trasmissioni simili ce ne fossero di più – e non solo programmi in cui si grida e ci si avventa gli uni contro gli altri – piano piano l'ambiente culturale potrebbe cambiare e le cose potrebbero andare meglio per tutti. Chi di voi l'ha visto che ne pensa?

Foto | Mentecritica

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: