Ted Kennedy, campione nella lotta per i diritti gay

Ted Kennedy, campione nella lotta per i diritti gay

Alle 16,30 – ora italiana – inizieranno a Boston i funerali di Edward “Ted” Kennedy, deceduto lo scorso 25 agosto. Ted Kennedy è stato uno dei primi a sostenere la lotta per i diritti dei gay. Lo scrittore ed attivista John Aravosis afferma:

“Sorprendentemente i diritti gay furono sostenuti da un senatore eterosessuale, prima che la lotta e l'appoggio alla causa dei gay divenisse popolare tra i politici. Per me in particolare egli ha segnato l'inizio della mia lotta a favore dei diritti del popolo glbtqqi.”

Anche Jarrett Barrios, già senatore del Massachusetts e ora presidente dell'Alleanza di Gay e Lesbiche contro la diffamazione (Gay & Lesbian Alliance Against Defamation – GLAAD), apprezza il lavoro di Kennedy:

“In quei primi anni di lotta il suo appoggio fu inestimabile: egli ha aiutato a cambiare la mentalità verso gay, lesbiche, bisex e trans sia nel senato che nell'intero paese. Per me è stato un amico con il quale lavorare nel senato del Massachusetts. Con il mio compagno Doug conserviamo il documento matrimoniale che lui ci ha dato”

E Marc Solomon, altro attivista USA, afferma di aver perso uno dei suoi eroi:

“Grazie senatore Kennedy per aver creato un futuro migliore, egalitario e giusto per le persone gay, per gli immigrati, per la gente di colore, per quanti vivono nella povertà, per ognuno di noi. La tua passione per la giustizia e la tua zelante lotta restano con noi”.

  • shares
  • Mail