Le cose cambiano, versione italiana di It Gets Better, per combattere bullismo e omofobia

Le Cose Cambiano, versione italiana del progetto It Gets Better, è un’iniziativa interamente non profit che si occupa di raccogliere le testimonianze di chiunque voglia condividere il proprio vissuto di scoperta di sé, conflitto, discriminazione e superamento delle difficoltà.

Quante volte lo diciamo, o ce lo siamo sentiti dire, in un momento di impasse, quando tutto sembrava duro o impossibile da realizzarsi? Le cose cambiano, e non solo crescono prendono forme più ampie, contagiano il mondo, come una raffica di aria fresca e benevola. Da ieri potete cliccare qui e trovare attivo il sito Le cose cambiano, progetto sbarcato in Italia grazie a Girls and Boys fondata da Massimo Coppola e la tenacia di Luca Formenton, Fulvio Zendrini e Linda Fava di Isbn Edizioni, in collaborazione con il Corriere della Sera e con il sostegno di Enel Cuore Onlus.

Prende le mosse dall’iniziativa It Gets Better un’idea dello scrittore, giornalista e attivista gay Dan Savage e da suo marito Terry Miller. Dopo i suicidi di Justin Aaberg e di Billy Luca, vittime, come si è registrato anche in Italia, di episodi di bullismo omofobico, hanno pensato di metterci la faccia, e di invitare i ragazzi a non arrendersi, con un’esortazione franca e sincera, nella sua semplicità:

Anche noi ci siamo passati, ma le cose sono migliorate. Tenete duro, chiedete aiuto, ascoltate le storie di chi ha vissuto quello che state vivendo voi e adesso ha una vita piena e felice.

Il video, che ha avuto quasi due milioni di visualizzazioni su Youtube, è stato il primo di oltre cinquantamila tra messaggi e testimonianze che hanno dato vita a una fenomenale campagna virale sul web, che ha coinvolto moltissimi personaggi famosi. La Casa Bianca ha aderito e Obama in persona ha ripetuto lo slogan.

Etero o gay tutti siamo stati adolescenti e sappiamo quanto possano essere crudeli i ragazzi con i loro sfottò. Nel caso specifico dell’omosessualità i numeri sono preoccupanti, il 70% dei ragazzi omosessuali sono vittime di bullismo omofobico.

Recita il comunicato stampa dell’iniziativa:

Le Cose Cambiano è un’iniziativa interamente non profit che si occupa di raccogliere le testimonianze di chiunque voglia condividere il proprio vissuto di scoperta di sé, conflitto, discriminazione e superamento delle difficoltà, per metterlo a disposizione dei giovani e degli adolescenti che, in un momento critico come quello dell’esplorazione della propria identità sessuale, faticano a sentirsi compresi dai coetanei, dalla scuola e dalla famiglia

Non può essere un incubo il proprio orientamento sessuale, la scoperta della propria identità, questo deve cambiare.

Il progetto che è stato accolto anche in altri paesi, come Australia, Cile e America Latina, Danimarca, Portogallo, Svezia, Svizzera, Spagna (qui la versione) Giamaica, Messico e Porto Rico.

In Italia l'iniziativa diventerà anche un libro che uscirà per i tipi di Isbn, in allegato al Corriere della Sera. I proventi della vendita verranno reinvestiti nel progetto.

Chiunque può partecipare al sito, che raccoglierà anche le testimonianze di volti noti, che racconteranno il cambiamento, un punto di riferimento per i teenagers del mondo che ha adesso una sua versione italiana.

Il sito conta anche sulla supervisione scientifica di Vittorio Lingiardi.

  • shares
  • Mail