Marcello Lippi: due calciatori della nazionale non potrebbero avere una relazione gay

Marcello Lippi: due calciatori della nazionale non potrebbero avere una relazione gay

Marcello Lippi, commissario tecnico della Nazionale di calcio, torna sull'argomento gay e calcio. Prima di tutto bolla come “spazzatura” dei pettegolezzi di qualche anno fa che dicevano che alcuni calciatori sarebbero stati sorpresi in atteggiamenti ambigui nelle docce. Poi, parla della nazionale di calcio:

“Due membri della selezione azzurra al momento non potrebbero mai avere una relazione alla luce del sole. Non si tratta di una questione culturale, ma di un meccanismo di interessi con cui una relazione di questo genere entrerebbe in conflitto. Noi siamo l'unica nazione al mondo che ha quattro quotidiani sportivi, per non parlare poi dello spazio che danno quelli politici al calcio: mentre altrove c'è un pezzettino in ultima pagina, in Italia il lunedì ci sono ben tre o quattro pagine intere. E allora, per riempirle tutte e per parlare di calcio nelle trasmissioni televisive che si fanno in tutte le regioni a tutte le ore e a tutti i livelli, è chiaro ed evidente che gli argomenti vengono affrontati con un interesse superiore, maggiore. Figurarsi come verrebbe affrontato un argomento del tipo di una coppia di omosessuali che giocano a calcio. Anche se dal punto di vista culturale ci fosse buona parte della gente favorevole, in grado di capire e accettare una situazione del genere quest'ultima verrebbe comunque strumentalizzata tanto da assumere, alla fine, una connotazione negativa”.

Dunque: Lippi non esclude più la presenza di gay nel calcio, dice che una eventuale relazione dovrebbe rimanere oscura per non danneggiare gli interessi del calcio stesso. E comunque bisogna fare attenzione alle critiche della gente. Quanta saggezza popolare in queste frasi...

Via | AGI News On + KlausCondicio

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: