Gay sposi in Sudafrica

Il Sudafrica si prepara a diventare il quinto stato al mondo che celebrerà matrimoni anche per le coppie formate da due uomini o da due donne: dopo Olanda, Belgio, Spagna e Canada (senza contare il Massachusetts, unico stato americano che ha esteso il matrimonio a tutti).

In obbedienza alla sentenza dell'anno scorso della Corte Costituzionale - che dava al Parlamento un anno di tempo fino al 1° dicembre 2006 per correggere la legge - il governo ha approvato il disegno di legge sul matrimonio, in cui non conterà più il sesso dei coniugi. In breve il testo sarà sottoposto al Parlamento per votarlo appunto entro dicembre; e conterrà anche una parte dedicata alle coppie di fatto, etero e gay.

La Costituzione sudafricana, unica al mondo, bandisce la discriminazione basata sull'orientamento sessuale (gay, lesbico, bisex) e dunque conteneva già i presupposti per questa conclusione; proprio per questo i gruppi conservatori avevano chiesto di correggere piuttosto la Costituzione. Per fortuna il governo non ci ha pensato neppure per un momento e fra qualche mese anche il Sudafrica entrerà nel novero dei paesi più evoluti.

Vale la pena di ricordare che cosa c'era scritto in quella sentenza storica (a conclusione di una causa promossa da due lesbiche):

[137] La richiesta delle ricorrenti di ottenere il diritto di sposarsi dev'essere vista, a mio avviso, come parte di una comprensibile aspirazione a poter vivere apertamente e liberamente come donne lesbiche, liberate da tutti i tabù legali che storicamente gli hanno impedito di realizzare pienamente la propria vita all'interno della società. Il diritto di celebrare la loro unione significa molto di più che il diritto di entrare in un accordo legale con tutte le sue conseguenze, per quanto importanti siano. Questo atto rappresenta una grande e simbolica pietra miliare nel loro lungo cammino verso l'uguaglianza e la dignità. Quanto più grande e sicuro è il sigillo della loro unione, tanto più solidamente queste e altre unioni saranno salvate dall'oblio della legge e diverranno più tranquille e durature.

[138] È un problema che tocca nel profondo le sensibilità pubbliche e private. Io credo che il Parlamento è pienamente in grado di trovare il modo migliore per assicurare che queste coppie dello stesso sesso siano sollevate dall'indifferenza legale. La legge non può eliminare automaticamente e per sé sola stereotipi e pregiudizi. Ma funziona come una grande maestra, stabilisce norme pubbliche che man mano vengono assimilate nella vita di ogni giorno e protegge le persone vulnerabili dall'ingiusta emarginazione e dagli abusi.
...

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: