Usa: 15enne, insieme all'amica, picchiato da due giovani

Usa: 15enne, insieme all'amica, picchiato da due giovani Stato diverso, intolleranza uguale. Due ragazzini sono stati arrestati e accusati di assalto aggravato per aver picchiato un giovane gay di 15 anni, la scorsa settimana. Steven Harmon ha riportato una frattura del cranio, lividi, occhi e labbra gonfi. Ha raccontato che i sospettati, rispettivamente di 15 e 16 anni, gli avrebbero urlato contro insulti omofobici e poi colpito la faccia una ventina di volte, il 13 agosto, come è stato riferito al Kalamazoo Gazette.

Gli aggressori, i cui nomi non sono stati resi noti, sono stati rintracciati ed accusati e il maggiore dei due si è dichiarato colpevole ed è stato condotto al commissariato prima di una disposizione in merito, attesa per il 14 settembre.

Harmon era con una sua amica di 17 anni quando è accaduto tutto. I due sospettati si sono avvicinati a Harmon, la sua amica, e il nipote nel ristorante Chuck E. Cheese, insultandoli con offese omofobiche. La ragazza è riuscita a chiamare il proprietario che ha allontanato i giovani dal locale; ma appena usciti i balordi hanno seguito i due mentre facevano ritorno a casa.

Da subito hanno cercato di allontanarli ma i ragazzi hanno iniziato a colpire violentemente la testa di Harmon. Alla fine, l'amica è riuscita a difenderlo dagli aggessori, che si sono dileguati dalla scena del crimine. Lo stato del Michigan non include l'orientamento sessuale come aggravante per i crimini d'odio.

E la domanda, banale e scontata, sorge spontanea: perchè se continuano ad avvenire aggressioni verso persone che hanno preferenze sessuali diverse, nessuno cerca di prevenire il tutto con pene maggiori e più dure? Non è un controsenso negare il problema di queste violenze?

Fonte | Advocate

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: