Il 'Sun' intervista l'amante gay di Michael Jackson: gossip o cattivo gusto?

Jason Pfeiffer Michael JacksonMichael Jackson è ormai morto da circa due mesi e il circo mediatico che lo ha sempre circondato quando era in vita, non accenna a spegnersi e a chiudere il sipario una volta per tutte. Ci sono state illazioni su tutto, dalla causa di morte all'affidamento dei figli. Sembrava quasi che chiunque avesse avuto un contatto anche minimo con la star volesse usare la sua morte come trampolino per la ribalta. Tentativi quasi tutti fortunamente falliti.

E adesso, il Sun, sembra continuare in questa direzione, lanciando lo scoop che riportano le dichiarazioni di colui che afferma essere stato l'unico vero amore omosessuale di Michael Jackson. L'uomo, un 35enne, (a sinistra, nella foto) è un dipendente della clinica dermatologica che aveva in cura la star e sostiene di aver conosciuto Michael al telefono ma di essere poi stato invitato una sera a cena a casa sua. E da lì, poi, una serie di incontri clandestini ed "intimi".

"Il nostro primo appuntamento è stato nella mia auto, ma le guardie del corpo erano sempre presenti per ficcare il naso. Lo riportai a casa dopo poco, ma ci divertimmo molto"

Jason Pfeiffer, questo il nome del fantomatico amante segreto, non si limita a queste dichiarazioni, ma continua nella sua confessione a mezzo stampa:

"E’ molto difficile descriverlo, ma ho un vuoto nel cuore. Negli ultimi giorni della sua vita, comunque, Michael era diventato eccessivamente religioso, drammatico, estenuante ed era esausto. Forse ci stava dando l’ultimo saluto."

Queste parole, interviste e dichiarazioni, personalmente, mi lasciano l'amaro in bocca. Il "gioco" del gossip può incuriosire, divertire, nel momento in cui la persona direttamente coinvolta è in grado di poter replicare, spiegare o negare. Così sembra troppo semplice poter dare la possibilità a tutti di dire la propria opinione, la propria verità (se di quello si tratta). Qual è il vostro punto di vista? E' giusto rispettare il più possibile la memoria di qualcuno che non può controbattere oppure il gossip ha diritto di esistere anche dopo la fine di una vita umana?

Fonte | TheSun

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: