Uruguay: gli omosessuali querelano il vescovo di Montevideo

Uruguay: gli omosessuali querelano il vescovo di MontevideoLa Federazione delle associazioni omosessuali dell’Uruguay ha querelato monsignor Nicolás Cotugno, Arcivescovo di Montevideo, che, come ricorderete, si è espresso con termini decisi e forti contro l’adozione dei bambini da parte delle coppie gay, definendola “contraria alla natura umana” e “accettare qualcosa del genere significa andare contro i diritti dell’essere umano in quanto persona”.

I gay uruguayani non sono stati a guardare e sono passati all’azione: hanno citato monsignor Nicolás Cotugno davanti alla Commissione contro il razzismo che opera nell’ambito del ministero dell’Educazione, accusandolo di aver violato il codice con

“affermazioni che possono essere considerate come una forma di discriminazione e di incitamento all’odio nei confronti degli omosessuali”.

Da un lato ammiro l’azione del popolo lgbtqqi dell’Uruguay, dall’altro rifletto sul movimento gay italiano: chissà se un giorno ce la farà a portare avanti un’iniziativa simile in unità, senza star a litigare?

Via | Oltretevere / La Stampa

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: