Il Rhode Island dice sì alle nozze gay

Il Rhode Island è il decimo stato degli USA a permettere a tutti i cittadini – senza distinzione di sesso – di sposarsi.

Il matrimonio gay supera il primo ostacolo nel Rhode Island

Il Rhode Island ha approvato le nozze gay e da ieri è il decimo degli Stati Uniti d’America ad avere il matrimonio ugualitario. I voti a favore della legge sono stati cinquantasei, mente i contrari quindici. Il governatore Lincoln Chafee ha firmato il decreto la sera stessa dell’approvazione della legge che entrerà in vigore dal prossimo 1 agosto.

Mentre firmava il decreto, Chafee ha esclamato:

Oggi abbiamo scritto una pagina di storia. Sieti liberi di sposare la persone che amate!

L’approvazione della legge è stata salutata da centinaia di persone che si erano radunate all’esterno della Camera a Providence, capitale del Rhode Island.

Gli stati USA che permettono le nozze gay

Riassumendo, a oggi il matrimonio tra persone dello stesso sesso negli Stati Uniti è possibile nei seguenti stati (in ordine alfabetico):


  • Connecticut

  • Iowa

  • Maine

  • Maryland

  • Massachusetts

  • New Hampshire

  • New York

  • Rhode Island

  • Vermont

  • Washington

  • e nel Distretto di Columbia.

In totale, oltre il 16% della popolazione statunitense vive in stati in cui il matrimonio per tutti è realtà.

Uno sguardo al futuro

La lista degli stati USA che permettono le nozze tra persone dello stesso sesso potrebbe allungarsi nei prossimi mesi. In attesa delle due sentenze in merito che dovrà emettere la Corte Suprema, infatti, altri stati hanno iniziato l’iter per l’approvazione del matrimonio ugualitario. Si tratta dell’Illinois, del Delaware, del Minnesota e del Nevada.

  • shares
  • Mail