Il pugile Rob Newbiggin vuole diventare donna

Il pugile Rob Newbiggin vuole diventare donna

Il Corriere dello Sport riporta la storia di Rob Newbiggin (in foto), pugile quarantacinquenne che vuole diventare quello che è veramente: una donna.

“Nato in Pennsylvania è stato abbandonato dai genitori appena hanno scoperto che il sesso del neonato era indefinito. Prevalentemente maschile, ma con forte presenza di ormoni femminili. L’incubo era appena cominciato. A due anni e mezzo Rob è stato adottato da una coppia canadese, Ted Newbiggin e sua moglie. È andato ad abitare a Manchester, poi si è trasferito in Florida. A 12 anni il papà lo ha spinto in palestra. Il pugilato avrebbe reso il suo aspetto più mascolino. A 16 ha scoperto di essere stato adottato. Ed ha cominciato a boxare sul serio”.

Ora è sposato e ha tre figli. Ma ha deciso che quello di venerdì prossimo sarà il suo ultimo incontro di pugilato da uomo. Poi inizierà tutto il cammino di transizione che lo porterà ad essere una donna. Sua moglie, Emma, ha detto che continuerà a stargli vicino. I suoi conoscenti – dal momento che non si possono chiamare amici – hanno preso ad insultarlo.

Rob va avanti per la sua strada e dichiara che dopo l'operazione chiederà di combattere nella boxe femminile. E si dedicherà alla pittura, sogno di una vita. Vai, Rob – che ha scelto Mercedes come nome da donna – siamo tutti con te!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: