Il fumetto Jonathan Steele affronta il tema dell'omosessualità

Copertina del fumetto Jonathan SteeleÈ in edicola il numero 4 del fumetto Jonathan Steele, serie extra, dal titolo 1000 cadaveri. Tra le varie storie contenute in questo numero c'è quella di Ruha, una giovane archeologa indiana che aveva usato i propri poteri mentali per sedurre Myriam, di cui si era invaghita.

La storia descrive da una parte il fastidio con cui una persona eterosessuale vive le attenzioni di una persona omosessuale e dall'altra denuncia la repressione omofoba vigente in moltissimi paesi anche grandi ed avanzati che sottopongono l'omosessuale dichiarato – maschio o femmina poco importa – a violenze intollerabili quando non a legislazioni che trattano la sessualità come un crimine.

Jonathan Steele è un giovane eroe del 2020 i cui tratti salienti sono la resistenza ai condizionamenti mentali, una grande abilità nel corpo a corpo e con le armi da fuoco e la capacità di vedere oggetti resi invisibili con qualsiasi tipo di magia.

  • shares
  • Mail