Imma Battaglia unisce simbolicamente in matrimonio una coppia gay

Matrimonio gay simbolico a Roma celebrato da Imma Battaglia.

Nozze-gay

Imma Battaglia, presidente dell’Associazione Di’Gay Project (Dgp), ha celebrato le nozze di una coppia gay, Danilo e Valentino, attraverso un rito civile. Successivamente, i due ragazzi hanno firmato l'Atto d’Amore, una sorta di contratto e scrittura privata.

La coppia è di origini siciliana: Danilo è chef, Valentino lavora al Bingo ed entrambi hanno preferito questa sorta di matrimonio simbolico in Italia piuttosto che recarsi all'estero:

Il matrimonio non è questione di sesso, né di religione: é la scelta di condividere la vita con la persona che si ama.

L'associazione Di’Gay Project ha consigliato ai due di

consultare il proprio legale di fiducia o di chiedere assistenza all’associazione. Con la sottoscrizione del documento le parti potranno regolare questioni che, in assenza di una legge o di una scrittura privata, rischiano di generare conflitti: la proprietà dei beni, l’uso dell’abitazione comune, la cessazione della convivenza, il diritto al mantenimento e l’assistenza in caso di malattia.

Ecco le parole di Imma Battaglia:

La nostra Associazione è diventata un punto di riferimento, tramite il nostro Sportello di consulenza legale, per aiutare tante coppie a regolarizzare la propria unione con gli strumenti finora a disposizione. Questo è il quarto matrimonio simbolico che ho il piacere e l’onore di celebrare. L’amore di tanti giovani mi commuove e mi rafforza nel mio obiettivo di fare qualcosa di concreto per tutte le coppie. In attesa di leggi nazionali sui matrimoni e sulle unioni civili, è necessario e possibile elaborare soluzioni concrete che prevedano forme di tutela sui temi legali, sanitari ed economici più urgenti. Spero possa esserci presto una legge che equipari nei diritti tutte le coppie senza alcuna discriminazione.

Via | RomaToday

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail