E le parole del consigliere Gunn fanno scattare un'indagine...

Protesta dello Scottish Borders lgbt forum sulle parole di Gunn Una coppia lesbica ha protestato alla Scottish Borders Council per le parole pronunciate dal consigliere Kenneth Gunn sulle persone gay: per chi non avesse letto, aveva detto che i gay erano persone tristi, misere e che gli atei erano condannati all'inferno durante una telefonata in diretta alla radio BBC.

Adesso la coppia civile formata da Barbara Harrison e Linda Jackson ha presentato una denuncia assieme alla Scottish Borders Lesbian, Gay, Bisexual and Transgender (LGBT) Forum. Un'indagine interna decidera se il codice di condotta dell'uomo è da considerarsi una violazione o un abuso. La signora Jackson, presidente forum LGBT, ha detto al "Serkirk Weekend Advertiser":

"La natura omofobica di quello che è stato detto da uno dei consiglieri che ci rappresenta nel Selkirkshire e prende decisioni a nome nostro è stata davvero scioccante. E la cosa che la rende più irritante è che ancora molta gente ha paura di fare il coming out e di uscire allo scoperto"

Foto | BordersLgbt

  • shares
  • Mail