Il sesso orale e le notizie mediche cicliche

Sesso orale: i gay sono maestri nel farlo

Alcune notizie ritornano ciclicamente e vengono spacciate sempre come nuove. Se poi a queste notizie si abbina l'imbarazzo per alcune pratiche sessuali il gioco è fatto. La pratica sessuale imbarazzante sarebbe il sesso orale (avete notato come i mezzi di comunicazioni facciano sempre giochi di parole per non parlarne direttamente? Si ricorre anche al latino fellatio pur di allontanarla dagli italici puritani pensieri). La notizia è che succhiare l'uccello (ops, scusate, l'ho detto direttamente!) fa venire il tumore. Il Corriere ne parlava il 29 febbraio 2008 (giorno nefasto, il 29 febbraio). Lo scorso aprile gli amici di Benessereblog riportavano la notizia. Ora La Stampa riporta la stessa notizia, un po' aggiornata, giusto per far accendere i riflettori sul “problema” nel periodo estivo in cui, si sa, è più facile fare abboccamenti (il doppio senso è voluto).

Non voglio di certo sminuire gli studi di eminenti scienziati che confrontano dati di gente che lo prende in bocca e nota collegamenti tra il sesso orale e la trasmissione del papilloma virus nei casi di cancro alla testa, al collo e alla gola. Senza dubbio è una notizia allarmante. Ma mi chiedo anche quanti servizietti si debbano fare per beccarsi un virus oppure come fanno i medici a stabilire che quel tipo o quella tipa hanno un tumore perché dedite alla suzione del calippo.

Fate sempre sesso sicuro, lo ripeterò fino alla nausea. Se volete, evitate pure qualche rapporto, guardando più alla qualità che alla quantità. Ma mi raccomando: non diventate ipocondriaci. Non datemi dell'untore, ma l'uso di troppi condizionali in questi articoli allarmanti mi fa pensare che forse se si facesse più sesso e se ne parlasse meno, ci sarebbero meno problemi. E poi si sa, noi gay, siamo maestri nel sesso orale.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: