Svizzero arrestato per sesso orale in luogo pubblico

Svizzero arrestato e multato per sesso orale Si sa che l'estate libera facilmente gli ormoni e il piacere del brivido a volte ha la meglio sulla razionalità. Ma quello che uno svizzero, originario di Lugano, ha fatto in Thailandia gli costerà un po' caro come ricordo. L'uomo, un 45enne in vacanza in uno delle mete più conosciute del turismo sessuale, incontra in un locale un giovane 25enne del posto. I due si conoscono, chiacchierano e scatta, diciamo, una certa complicità.

A quel punto, l'uomo offre circa 7 franchi al ragazzo per potergli solo aprire la cerniera dei jeans. Lui accetta. Così avviene il rilancio: la stessa cifra per potergli anche fare "un servizietto". E nuovamente il 25enne accetta la proposta. E tutto questo, atto compreso, avviene al pub all'aperto, dove, sfortunatamente per lo zurighese, transita una volante della polizia e si accorge di quello che sta accadendo.

I due vengono interrotti e lo svizzero viene arrestato e portato in caserma dove nega l'accaduto (sebbene visto dagli stessi agenti). E come risultato dovrà pagare una multa salata per atti osceni in luogo pubblico. Non c'è che dire: una vacanza "cara" e indimenticabile per il turista eccitato.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: