Clinton ha cambiato idea sulle nozze gay grazie alla figlia Chelsea

Bill Clinton ammette di essere diventato sostenitori dei diritti Lgbt grazie all'intervento della figlia

Bill Clinton

Bill Clinto è stato recentemente premiato ai Glaad Awards 2013 e ha ammesso di aver cambiato idea in merito alle nozze gay.

L'uomo, ai tempi della sua Presidenza, era tra coloro che ha sostenuto e portato avanti la richiesta del Don't Ask Don't Tell che impediva ai soldati di poter dichiarare liberamente il proprio orientamento sessuale e di fare, quindi, coming out pubblico. Se fortunatamente questo ormai è storia passata, Bill Clinton ha ammesso anche di aver modificato il proprio pensiero iniziale. E alla base c'è proprio la figlia Chelsea:

"Chelsea ha avuto un'influenza profonda sul modo di vedere il mondo. E' umiliante quando si arriva alla mia età e ci si accorge che i tuoi figli ne sanno più di te su ogni cosa. Mia figlia e i suoi amici gay mi hanno insegnato come tutti dovremmo trattare gli altri a prescindere dal loro orientamento sessuale o da qualsiasi altra differenza falsa che possa dividerci. Molti di loro passano con noi il Giorno del Ringraziamento e ho sviluppato un forte legame con loro"

L'ex Presidente ha poi continuato il suo discorso, proprio prendendo ad esempio le parole della figlia

"Mia figlia e i suoi amici omosessuali mi hanno insegnato come tutti dovremmo trattare gli altri a prescindere dal loro orientamento sessuale o da qualsiasi altra differenza falsa che possa dividerci. Molti di loro passano insieme a noi il Giorno del Ringraziamento e ho sviluppato un forte legame con loro"

Infine, non solo un'apertura evidente ma la promessa di un impegno concreto:

"Voglio continuare a lavorare su questo non solo finché il DOMA non sarà più una legge sulla terra, ma fino a quando tutte le persone, a prescindere da dove vivano, potranno sposare chi amano"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail