In Baviera non vogliono le adozioni gay


Quanto è distante Berlino, in termini di diritti civili, dalla cattolicissima Baviera? Parecchio, a giudicare dall'attrito politico venuto fuori tra il ministro regionale della Bavaria e il ministro della Giustizia tedesca. Il primo, che risiede nella land roccaforte della CDU/CSU, ovvero del partito della cancelliera Merkel, si è detto assolutamente contrario all'ipotesi della socialdemocratica Brigitte Zypries, a legalizzare le adozioni da parte di persone omosessuali.

Al quotidiano Passauer Neuen Presse, uno dei più grandi giornali bavaresi, letto ogni giorno da circa mezzo milione di persone, una esponente Csu, ha spiegato la solita cantilena che viene sfornata in casi del genere: "L'obiettivo delle adozioni è trovare famiglie ottimali per i bambini e non viceversa".

E meno male che tra le mani della Zypries, è finito uno studio secondo il quale i fanciulli affidati a coppie gay crescono bene, uguale e identico, se non di più, come nelle famiglie formate da un uomo e da una donna. Di più: questi ragazzi che crescono in una famiglia omoparentale, non vanno in depressione e pare se ne sbattano altamente delle eventuali prese in giro di altri compagni di scuola, educati all'intolleranza.

La ministra della Giustizia, ha inoltre puntualizzato che non esiste alcun motivo perché il legislatore debba scrivere leggi che trattano in maniera differente le copie gau dalle tradizionali. Forse, in tutto questo dibattito, la forte vocazione cattolica bavarese, ci ha messo più di uno zampino, seguendo le direttive di madre Chiesa romana.

Chissà chi l'avrà vinta in questa disputa, ma certamente, rispetto alla situazione nostrana, la Germania da tempo si è data leggi di tutela verso le pesone glbt. Basti guardare Berlino per capire e vivere una situazione invidiabile rispetto alla nostra. Non è un caso che sia proprio Berlino, la culla e il sogno di tanti gay e lesbiche italiane che la preferirebbero volentieri per vivere e che la visitano in massa ogni anno, qualcuno o qualcuna rimanendoci.

C'è che dove sorgono e si affermano alcune idee cattoliche dal sapore omofobo, lì è difficile stabilire che non possono esserci diritti per alcuni e per altri il silenzio e il disinteresse della politica.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: