Pastore luterano fa coming out come transessuale durante un culto

La comunità luterana di Neufahrn, in Bassa Sassonia ha vissuto un momento particolarmente intenso quando il suo pastore ha detto dal pulpito di sentirsi una donna e di aver iniziato il percorso di transizione.

Pastore luterano fa coming out come transessuale durante un culto

Desidero fare una confessione pubblica: sono una donna transessuale. Mi sono sempre sentito donna e ora so che non sono pazzo.

A pronunciare queste parole è stato il quarantanovenne Andreas Zwölfer e le ha dette dal pulpito. Sì, perché Andreas è un pastore luterano a Neufahrn, in Bassa Sassonia. La sua comunità conta circa mille e seicento fedeli, ma al momento dell’annuncio in chiesa ce n’erano una sessantina. Tra costoro c’era anche sua moglie, che fin dall’inizio ha detto che continuerà a rimanere accanto alla persona che ha sposato.

I suoi parrocchiani, dopo un primo momento di stupore, sembra che abbiano ben accettato la situazione, sia per via della naturalezza con cui il pastore Andreas ha fatto coming out, sia perché accanto c’era la moglie.

Al giornale tedesco Die Bild, Zwölfer ha raccontato di aver provato molta commozione nel fare l’annuncio dal pulpito e ha confidato che era da tempo che voleva fare questo passo, ma non se la sentiva. In un primo momento aveva negato la cosa, poi, dopo aver capito e accettato, ha iniziato il trattamento ormonale per compiere il percorso di transizione.

Per la chiesa luterana i pastori possono sposarsi e, in teoria, Andreas potrà continuare a svolgere il suo ministero pastorale anche quando tutto il percorso di transizione sarà terminato e potrà continuare a essere sposato con sua moglie.

Via | Idowa

  • shares
  • Mail