Harrison Ford sulle nozze gay

Impegnato nella promozione di 42, film in testa al box office americano, Harrison Ford parla anche di nozze gay...

Harrison-Ford

In America, 42 è uscito lo scorso weekend ed è un successo di critica e pubblico. Durante la promozione della pellicola, l'attore ne approfitta per discutere delle difficoltà dei diritti gay e di come possa esserci un parallelo con la storia raccontata nel film

Il suo ruolo è quello di Branch Rickey, l'allenatore che riuscì a portare il primo giocatore afro-americano della storia Jackie Robinson. Un tema delicato, interessante, necessario da raccontare e condividere con il pubblico. E al giornalista che gli domande se vede dei legami tra questo racconto e quello dei matrimoni gay tanto sostenuti e anche contestati, ecco come risponde:

Credo che la sua storia sia una metafora. Creare una società più giusta dipende dall’attenzione che prestiamo all’ingiustizia quando questa solleva la sua brutta testa. E certamente la questione del matrimonio gay ricade in tale categoria.

E le cose stanno cambiando?

Sì, le cose da un certo punto in poi cambiano rapidamente, a un certo punto la bilancia si rovescia. Ci stiamo arrivando. Sarebbe stato auspicabile che succedesse con minori resistenze, ma la vita non funziona così

Via | MetroNews

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail