Ilona Staller Cicciolina si candida a Roma e difende i diritti gay

In vista delle elezioni comunali di Roma, il Partito Liberale Italiano candida Cicciolina, che promette di battersi per i diritti delle coppie gay.

Ilona Staller Cicciolina si candida a Roma e difende i diritti gay

Ilona Staller, in arte Cicciolina, si candida a un seggio nel consiglio comunale di Roma in occasione delle elezioni comunali previste a maggio. La sua candidatura avviene con il Partito liberale italiano. Secondo Stefano De Luca, segretario del PLI,

non è un’operazione di marketing: vent’anni fa entrambi sedevamo in Parlamento. La candidatura è una scelta personale maturata dopo la lettura del programma dei liberali per Roma.

Tra i punti programmatici del Partito Liberale Italiano che hanno spinto Ilona Staller a tornare in politica ci sono anche le garanzie per le coppie gay. La ex diva a luci rosse ha così commentato la sua candidatura:

Il partito liberale rappresenta la scelta più congrua per portare avanti la mia battaglia politica, che dura ormai da anni, su diritti civili, garanzie per le coppie gay, tutela delle donne, rispetto per l’ambiente e per gli animali, tutela dei disabili e istituzione dei parchi dell’amore.

Non è certo la prima volta che Ilona Staller si getta in politica: nel 1979 era candidata con la Lista del Sole; nel 1985 passò al Partito Radicale e nel 1987 venne eletta al Parlamento. Si presentò poi alle elezioni con il Partito dell’Amore, insieme a Moana Pozzi. Lo scorso novembre, inoltre, Ilona Staller aveva fondato un nuovo partito Democrazia Natura Amore Dual President il cui programma proponeva il matrimonio tra persone dello stesso con una peculiarità: i gay e le lesbiche credenti dovevano avere la possibilità di sposarsi in chiesa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: