Il Larousse aggiorna la definizione di matrimonio per includere quello gay

Il Petit Larousse, uno dei principali dizionari della lingua francese, aggiornerà la definizione di matrimonio a partire dalla prossima edizione. La decisione, com’era prevedibile, ha fatto infuriare la destra, che si oppone al progetto di legge attualmente in discussione al Senato.

L’edizione 2014 del Larousse, che sarà in vendita a partire dal prossimo mese di giugno, definirà il matrimonio come

l’atto solenne per mezzo del quale due persone di sesso diverso, o anche dello stesso sesso, stabiliscono un’unione tra loro.

L’annuncio è arrivato nel bel mezzo della discussione in Senato della legge sul matrimonio per tutti, circostanza che ha fatto scatenare energiche proteste da parte di vari politici che si oppongono al progetto di legge. Tra costoro Laurent Wauquiez, vicepresedite dell’UMP (il principale partito dell’opposizione) ha affermato che la nuova definizione

non è normale, perché l’iter legislativo non è ancora terminato. Come parlamentare credo nel lavoro che faccio e non mi sembra normale che il Larousse si metta al di sopra di noi.

Hervé Mariton, suo compagno di partito, fa un passo in più e chiede di boicottare la casa editrice:

Larousse ha deciso di decretare il successo della legge sul matrimonio per tutti, includendo già quest’ipotetico cambiamento della nostra legge nella prossima edizione del dizionario.

Dalla redazione del dizionario, comunque, fanno notare che la loro non è una scelta politica, ma una semplice registrazione di quella che è una realtà in diversi paesi del mondo, tra cui sei dell’Unione Europea. Il Larousse, continuano dalla casa editrice, deve rispettare la propria missione enciclopedica e questo non ha nulla a che vedere con la discussione che si sta svolgendo in Francia in queste ore.

Il Larousse non è, comunque, il primo dizionario che si aggiorna in merito alla definizione di matrimonio. Lo scorso anno ha fatto lo stesso la Real Academia Española, dopo che simile decisione era stata presa dall’Institut d’Estudi Catalans. Sulla stessa linea si sono mossi prestigiosi dizionari inglesi, come il Merriam-Webster o l’American Heritage Dictionary of the English Language.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail