Diritti diversi della Bernardini De Pace vince il XXV Premio Ernest Hemingway Lignano Sabbiadoro

Copertina del libro Diritti negati di Annamaria Bernardini De PaceSe dal lato musicale abbiamo il Premio Mogol che va a decretare vincitore Povia e il suo Luca, dal lato dei libri abbiamo il Premio Hemingway che, per la sezione saggistica, premia Annamaria Bernardini De Pace per il suo libro Diritti diversi. La motivazione è la seguente:

“Il 28 giugno 2008 ho dato, finalmente, serio e concreto impulso a questo libro che elaboravo nel mio cuore e nella testa fin da quando avevo quattordici anni e avevo deciso di cambiare scuola perché un mio pezzo sulla discriminazione degli omosessuali era stato censurato dai responsabili del giornalino del ginnasio che frequentavo. Dunque proprio il 28 giugno 2008, per onorare i moti di Stonewall, ho risolutivamente raccolto i miei appunti, i ritagli di giornale, la competenza giuridica nel frattempo acquisita e ho deciso di dare voce a quella che è, praticamente da sempre, una mia convinzione profonda: l’irrinunciabilità di liberare il movimento GLBT dalla tortura della discriminazione”. Con questa nota, Annamaria Bernardini De Pace, avvocato matrimonialista e civilista, spiega il perché di questo saggio. In “Diritti Diversi” sostiene che la nostra Costituzione non ha in realtà bisogno di alcuna legge ad hoc per i gay in quanto non contiene alcuna restrizione riguardo al matrimonio civile, non facendo alcun riferimento ai sessi. Accontentarsi di Di.Co o altre leggi restrittive ridicole è secondo la Bernardini De Pace una sconfitta. La nostra Costituzione è già più aperta di quelle di altri paesi, deve solo essere rispettata e messa in pratica. Pubblicista e saggista specializzata in diritto di famiglia, è da sempre impegnata nelle campagne civili dalla parte dei soggetti deboli.

“La nostra Costituzione è già più aperta di quelle di altri paesi, deve solo essere rispettata e messa in pratica”. Meditate gente, meditate.

Annamaria Bernardini De Pace
Diritti diversi. La legge negata ai gay
Bompiani 2009
pp. 223, euro 17,50

  • shares
  • Mail